NOVE LEZIONCINE DANTESCHE – Dante e i visionari anglosassoni

A seguire l’ordine dei saggi danteschi di Borges, come premesso qui nel Prologo, a questo punto spetterebbe una mia lezioncina  su Dante e i visionari anglosassoni. Questo ovviamente era materia ghiottissima per un intellettuale bibliofilo e labirintico quale Borges; diventa materia più ostica per il sottoscritto. Nel saggio dello scrittore argentino si parla in sostanza … Leggi tutto NOVE LEZIONCINE DANTESCHE – Dante e i visionari anglosassoni

INF. XX – Il canto dei mondi paralleli

Nel canto precedente avevamo visto Dante profeta scagliarsi con violenza contro i Papi Simoniaci e le loro pratiche rapaci. Questa lucidità contro la Chiesa, suggerivo a partire dall’immagine di Virgilio che tiene in braccio soavemente l’allievo, poteva anche inconsciamente derivare da una visione politeistica propria del pensiero pagano. In qualche modo, Dante poeta classico sfidava … Leggi tutto INF. XX – Il canto dei mondi paralleli

NOVE LEZIONCINE DANTESCHE – Il carnefice pietoso

(Questa lezioncina dantesca segue la premessa fatta qui, nel Prologo) A guardarlo, il principio che regge l’intero poema è un principio di una superbia inaudita. Dante si pone come giudice di tutta quanta l’umanità presente e passata e futura. Se guardiamo la logica dell’Inferno ci sembra di una severità estrema : fanciulle innamorate, padri disperati … Leggi tutto NOVE LEZIONCINE DANTESCHE – Il carnefice pietoso

Dantisti 2. Il dantista piacione del Mississipì

Poi c’è il dantista piacione. A differenza del dantista paradisiologo, lui non ha problemi sui temi o gli argomenti. Lui sa di tutto e parla di tutto. Senza problemi. Una garanzia. Solitamente viene da un prestigioso ateneo di Oxford o del Michigan o del Mississipì (e non importa se nel Mississipì non sappiano una fava … Leggi tutto Dantisti 2. Il dantista piacione del Mississipì

ANCORA MATELDA: INF. XIV – PURG. XXVIII

Parliamo ancora di Matelda, l’indicibile fanciulla, uno dei tanti enigmi del Paradiso Terrestre. Come già visto, nella figura di questa ministra si cela l’archetipo dell’iniziazione, il carattere trasformatore proprio di Proserpina/Ecate, regina degli Inferi. Ma altri sono i legami con l’Inferno. È merito di Ambrogio Camozzi Pistoja quello di aver individuato interessanti simmetrie con il … Leggi tutto ANCORA MATELDA: INF. XIV – PURG. XXVIII

PROSERPINA, L’ENIGMA DI UNA NINFA CRISTIANA

 “Non si può immaginare un processo di salvezza senza la controparte dell’errore e del peccato”, così almeno scriveva Eugenio Montale, esperto di Dante. E come tutti i poeti sapeva ben capire gli altri poeti. Anche Montale aveva le sue Muse, la moglie Drusilla Tanzi (Mosca), l’angelica Irma Brandeis (Clizia) o la più ferina e terrigna Maria … Leggi tutto PROSERPINA, L’ENIGMA DI UNA NINFA CRISTIANA